Eurochocolate di Perugia – Guida completa alla manifestazione

Siamo appena tornati dalla 25esima edizione del festival del cioccolato che attira più turisti in Europa: L’Eurochocolate di Perugia.

E’ stata per noi la prima volta, e non abbiamo sentito il bisogno di documentarci profondamente sull’avvenimento, ben consapevoli che l’organizzazione dell’evento sarebbe stata chiara appena messo piede in terra umbra, ed in effetti, è stato proprio così.

 

COME RAGGIUNGERE PERUGIA

  • Perugia è collegata per via aerea con voli diretti, operati da Ryanair, solo da Catania, a prezzi decisamente abordabili. Per una ricerca in autonomia, nel caso in cui le date non corrispondessero ai vostri bisogni personali, affidatevi al portale Momondo.
  • Perugia è raggiungibile anche in treno, ma io vi consiglio gli autobus Flixbus per un collegamento rapido e personalizzato, oltre che economico.

 


 

DOVE SOGGIORNARE A PERUGIA

Potreste pensare che prenotare l’albergo a Perugia è una cosa da fare il più presto possibile quando si parla di Eurochocolate, ma la verità non è esattamente questa.

Noi abbiamo prenotato appena un mese prima della partenza e la disponibilità in città e nelle zone limitrofe era ancora decisamente buona. Quindi, siate celeri ma senza ansia.

Noi abbiamo prenotato il nostro soggiorno presso l’hotel Meridiana.

A pochi passi da Perugia, questa splendida struttura ci ha accolti sin da subito con una hall davvero molto affascinante (in stile cinematografico) ma si è poi persa in alcuni dettagli:

  • Innanzitutto avevamo prenotato una camera matrimoniale e ci è stata data una camera doppia per problemi non meglio specificati con le prime. Per scusarsi ci hanno offerto un cocktail omaggio.
  • Alcuni dettagli della camera non erano impeccabili, come la maniglia della porta del bagno ed altre piccolezze.

In ogni caso la nostra valutazione rispetta a pieno quella che è la valutazione che possiamo ritrovare anche su Tripadvisor, ovvero, un buon 4 su 5.

Potete prenotare l’hotel Meridiana sui seguenti siti:

 

Per ogni vostra ricerca in autonomia, affidatevi al portale TrivagoHotelsCombined

Se invece cercate un appartamento, affidatevi ai portali: HomeAway9FlatsOnly-ApartmentsWimdu

 


 

LA MANIFESTAZIONE

Arrivati in albergo abbiamo subito chiesto informazioni su come raggiungere la manifestazione nella hall dell’albergo, e siamo abbastanza sicuri che tutte le strutture in quel periodo dell’anno vi sapranno fornire le dovute spiegazioni.

Ci è stato consigliare di raggiungere la grande area parcheggio dove si trova lo stadio Renato Curi ed il PalaBarton, dov’è possibile lasciare l’auto ad un parcheggio completamente gratuito (molto comodo) e da lì comprare i biglietti per il minimetrò che in sei fermate e poco più di 15 minuti vi porterà dritti al centro della manifestazione.

Un nostro consiglio è quello di accettare di acquistare i biglietti direttamente in struttura (al costo di 1.50€ per tratta) se ve lo proporranno, in quanto, una lunghissima fila vi aspetta sia per fare i biglietti al botteghino che per prendere la minimetrò stessa. Noi ci abbiamo messo ben un’ora e 40 minuti per raggiungere la manifestazione, pur avendoli acquistati prima.

Considerate, comunque, che siamo andati Domenica 21 Ottobre, probabilmente il giorno più caotico dell’intera manifestazione, quindi è da prendere come tempo massimo di attesa.

 


 

LA CHOCOCARD

Abbiamo assistito a dialoghi tra molte persone sulla validità di fare o meno la Chococard, al costo di 6€, ai botteghini appositi.

Io credo che in realtà la spesa valga la pena, non solo per i tanti omaggi che riceverete (shopping bag inclusa), ma anche per il divertimento di cercare tutti gli stand con omaggio. In alcuni casi l’attesa può essere anche abbastanza lunga, ma questo credo sia il bello della manifestazione.

Nel 2018 gli omaggi sono stati:

  • Shopping bag
  • 2 caramelle ricola
  • scatolo di baiocchi del mulino bianco
  • tavoletta di cioccolato da 75g commemorativa
  • Una boule lindor
  • 2 snack Loacker
  • Due monete di cioccolata
  • Una barretta piccola di ritter sport
  • 2 cioccolatini pernigotti
  • una tavoletta di cioccolato dulciar
  • 2 cioccolatini Caffarel
  • Un tortellino di cioccolato
  • Una crema cacao fredda Eraclea
  • Due cioccolatini Napolitain da Eni

Insomma, un bel bottino direi.

In ogni caso, il nostro consiglio è quello di riscuotere i vostri omaggi presso gli stand più commerciali, ma di assaggiare i cioccolatini artigianali degli stand privati, davvero eccezionali.

 


 

SULLA VIA DEL RITORNO

Altro consiglio che possiamo darvi per risparmiare un pò di tempo è quello, sulla via del ritorno, di raggiungere la fermata del minimetrò di Cupa, piuttosto che quella del Pincetto, stracolma.

Noi siamo usciti dalla Porta Etrusca e siamo saliti sulla sinistra per una stradina davvero molto carina e caratteristica che vi permetterà di godere di un bellissimo panorama sulla città.

Aiutandovi magari con Google Maps, proprio come abbiamo fatto noi, fatevi guidare verso questa stazione, che dista circa 800 metri dalla porta sopra descritta.

Risparmierete davvero tanto tempo, soprattutto nei giorni più caotici.

 


 

UN GIUDIZIO COMPLESSIVO SULLA MANIFESTAZIONE

Almeno una volta nella vita è d’obbligo. La città di Perugia è davvero piccola, nel suo centro storico, ma caratteristica e molto tranquilla. Le persone sono piacevoli e cordiali e passerete sicuramente un bel weekend.

La manifestazione è ben organizzata ed il turista non è mai lasciato allo sbaraglio o senza spiegazioni.

L’attesa per prendere il minimetrò, anche se molto lunga, penso sia purtroppo inevitabile, vista l’enorme mole di persone che visitano la città ogni anno.

Non perdete altro tempo, è prenotate subito il vostro soggiorno a Perugia 😉

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*